Una performance solida per le Marche del Gruppo Volkswagen

Ancora una volta, nell’anno fiscale 2018, il Gruppo Volkswagen ha beneficiato del proprio ampio posizionamento e della solida performance registrata sia dalle Marche, sia dai Servizi Finanziari. Herbert Diess, Presidente del Consiglio d’Amministrazione di Volkswagen Aktiengesellschaft, ha commentato: “Il 2018 è stato un anno di successo per il Gruppo Volkswagen. Ci siamo comportati molto bene, nonostante i forti venti contrari. Tutte le Marche del Gruppo hanno lavorato intensamente per contribuire a questo risultato. Ora dobbiamo raddoppiare gli sforzi, accelerare il passo e portare avanti con determinazione il percorso di trasformazione che abbiamo intrapreso”.
 
 
Nel 2018 la marca Volkswagen ha portato avanti la propria offensiva di prodotto facendo segnare un +6,8% sul fatturato, che si è attestato a 84,6 miliardi di Euro. L’utile operativo ante voci straordinarie è ammontato a 3,2 (3,3) miliardi di Euro. L’incremento delle vendite e l’ottimizzazione dei costi di prodotto hanno avuto un effetto positivo. Maggiori costi di vendita, derivanti da fattori come gli incentivi ecologici, gli effetti dei tassi di cambio e gli investimenti anticipati per nuovi prodotti - legati in particolar modo all’implementazione della campagna per la mobilità elettrica - hanno inciso sull’utile operativo. Ulteriori sfide sono state poste dal passaggio alla procedura di test WLTP. Il margine operativo ante voci straordinarie è stato pari al 3,8 (4,2)%. La tematica Diesel ha generato voci straordinarie per -1,9 (-2,8) miliardi di Euro.
 
Audi ha registrato un fatturato di 59,2 (59,8) miliardi di Euro nell’anno fiscale 2018, in uno scenario di mercato complicato. L’utile operativo ante voci straordinarie si è attestato a 4,7 (5,1) miliardi di Euro. Le migliorie apportate al mix, gli effetti positivi dei tassi di cambio e l’ottimizzazione dei costi di prodotto non sono bastati per compensare i minori volumi e i maggiori costi di vendita, entrambi legati principalmente all’introduzione del WLTP, e l’incremento dei costi di ammortamento dovuti all’ampio volume di spese in conto capitale. Audi ha generato un margine operativo ante voci straordinarie pari al 7,9 (8,5)%. Le voci straordinarie legate alla tematica Diesel sono ammontate a -1,2 (-0,4) miliardi di Euro. Gli indicatori finanziari di Audi includono anche i dati relativi a Lamborghini e Ducati.
 
Con 17,3 miliardi di Euro, il fatturato 2018 di ŠKODA ha fatto segnare un +4,4% rispetto all’anno precedente. L’utile operativo è diminuito del 14,6%, attestandosi a 1,4 miliardi di Euro; il calo è legato soprattutto agli effetti negativi dei tassi di cambio, all’impatto negativo del WLTP, all’incremento dei costi del personale e all’incremento degli investimenti anticipati per nuovi prodotti. In parallelo, la crescita dei volumi di vendita, l’ottimizzazione dei costi di prodotto e un miglior posizionamento di prezzo hanno portato effetti positivi. Il margine operativo è passato dal 9,7% dell’anno precedente all’8,0%.
 
SEAT ha portato avanti il proprio trend positivo anche nel 2018: il fatturato si è attestato a 10,2 miliardi di Euro, con un +3,1% rispetto alla performance record dell’anno precedente. L’utile operativo è incrementato fino a 254 (191) milioni di Euro, facendo segnare anche in questo caso un nuovo record. Gli effetti positivi dei volumi e del mix hanno più che compensato l’impatto negativo derivante dall’aumento dei costi e dai tassi di cambio. Il margine operativo SEAT è cresciuto al 2,5 (1,9)%.
 
Nel periodo di riferimento Bentley ha generato un fatturato pari a 1,5 miliardi di Euro, con un calo del 16,0% rispetto all’anno precedente. L’utile operativo è sceso a -288 (55) milioni di Euro, influenzato principalmente dai ritardi nell’introduzione della nuova Continental GT, dalla riorganizzazione del fondo pensione e dalle oscillazioni dei tassi di cambio. Il margine operativo è stato pari al -18,6 (3,0)%.
 
Il 2018 è stato ancora una volta un anno di successo per Porsche: il fatturato registrato da Porsche Automotive ha fatto segnare un +9,2%, con 23,7 miliardi di Euro. L’utile operativo è incrementato del 2,7% rispetto all’anno precedente, a 4,1 miliardi di Euro. La crescita è attribuibile in particolare ai maggiori volumi e agli effetti positivi del mix, che hanno compensato i maggiori costi sostenuti in ambito Ricerca & Sviluppo, in particolare per e-mobility e digitalizzazione. Il margine operativo nel 2018 si è attestato al 17,4 (18,5)%.
 
Con 11,9 miliardi di Euro, il fatturato di Volkswagen Veicoli Commerciali nel 2018 è rimasto in linea con quello dell’anno precedente. Nonostante gli effetti positivi legati al mix e all’ottimizzazione dei costi materiali, l’utile operativo è sceso a 780 (853) milioni di Euro, in particolare a causa di maggiori investimenti anticipati per nuovi prodotti, trend sfavorevoli dei tassi di cambio e sfide legate al WLTP. Di conseguenza, il margine operativo del Brand si è attestato al 6,6 (7,2)%.
 
Nel 2018 il fatturato della marca Scania è incrementato fino a 13,4 (12,8) miliardi di Euro. L’utile operativo ha fatto segnare un +4,4%, con 1,3 miliardi di Euro, un risultato attribuibile principalmente a maggiori volumi, effetti positivi del mix, tassi di cambio favorevoli e un miglioramento del business nell’ambito dei servizi finanziari. Per contro, l’incremento dei costi ha avuto un impatto negativo. Il margine operativo è rimasto invariato rispetto all’anno precedente, attestandosi al 10,1%.
 
Grazie a un incremento dei volumi, il fatturato di MAN Veicoli Commerciali è cresciuto fino a 12,1 miliardi di Euro, con un +9,2% rispetto all’anno precedente. In seguito agli investimenti destinati alla riorganizzazione delle attività in India, l’utile operativo è sceso a 332 (362) milioni di Euro. Il margine operativo del brand si è attestato al 2,7 (3,3)%.
 
Nel segmento Power Engineering, MAN ha fatto segnare un incremento del fatturato fino a 3,6 (3,3) miliardi di Euro. L’utile operativo si è confermato al livello dell’anno precedente, con 193 milioni di Euro. In questo caso, gli effetti positivi derivanti dai maggiori volumi sono stati contrastati da un mix sfavorevole. Il margine operativo si è attestato al 5,3 (5,9)%.
 
Nel 2018 Volkswagen Financial Services ha generato un fatturato pari a 32,8 miliardi di Euro, facendo registrare un +2,9% rispetto all’anno precedente. L’utile operativo è incrementato a 2,6 miliardi di Euro - un nuovo record, che corrisponde a un +6,2%. Un risultato attribuibile principalmente alla crescita del business.
 
Previsioni
 
Il Gruppo stima che le consegne ai clienti del Gruppo Volkswagen nel 2019 possano moderatamente incrementare rispetto all’anno precedente, considerando le condizioni di mercato costantemente impegnative. Le sfide principali deriveranno in particolare dalla situazione economica, dalla maggiore concorrenza, dalla volatilità dei tassi di cambio e dai rigorosi requisiti del WLTP. Si prevede che il fatturato del Gruppo Volkswagen possa incrementare fino al 5% rispetto all’anno precedente. Per quanto riguarda l’utile operativo, per il 2019 si stima un margine tra il 6,5 e il 7,5%.

MoDo - Scopri la Mobilità di Domani

MoDo.jpg
 

Rapporto sulla Sostenibilità

 
 
 
 
 
 
 
  

Latest news

Potenza di calcolo verde: il Gruppo Volkswagen apre un data center a zero emissioni in Norvegia

19/06/2019
Il Gruppo Volkswagen ha aperto un nuovo data center con impatto neutrale sul clima a Rjukan (Norvegia). La struttura è stata costruita in solo sei mesi in collaborazione con il partner norvegese Green Mountain. In futuro sarà alimentata al 100% con energia idroelettrica, con un risparmio di oltre 5.800 tonnellate di CO2 l’anno, in confronto a un data center che impiega corrente elettrica prodotta in modo tradizionale. La produzione massima di 2.750 kilowatt sarà utilizzata da Volkswagen e Audi per i server altamente performanti, che processeranno progetti ad alta intensità di calcolo. Nello sviluppo di ulteriore capacità di calcolo, il Gruppo Volkswagen si concentra su fattori economici ed ecologici: un data center con impatto neutrale sul clima è già attivo in Islanda.

Il Gruppo Volkswagen avrà una nuova unità operativa dedicata ai software

18/06/2019
Entro il 2025 il Gruppo Volkswagen intende raggruppare più di 5.000 esperti digitali nella nuova divisione “Car.Software” con responsabilità a livello di Gruppo per i software nei veicoli. L’Azienda pianifica di sviluppare internamente molti più software per le auto e per i servizi relativi al veicolo, aumentando la quota dall’attuale 10%, fino ad almeno il 60% entro il 2025. In futuro ci sarà una piattaforma software uniforme con tutte le funzioni di base per tutti i veicoli del Gruppo, costituita dal sistema operativo per veicoli “vw.os” e dal Volkswagen Automotive Cloud. Entro il 2025, tutti i nuovi modelli del Gruppo avranno questa piattaforma. La prima vettura basata su di essa sarà la ID.31), in anteprima mondiale al Salone di Francoforte di quest’anno. Al momento più di 20.000 potenziali acquirenti hanno già effettuato il pre-ordine di questo modello.

Il Gruppo Volkswagen investe in Northvolt AB

12/06/2019
Il Gruppo Volkswagen investe circa 900 milioni di Euro in attività riguardanti le batterie con Northvolt AB. Parte della somma è destinata a una joint venture con il produttore svedese di celle batteria, un’ulteriore parte andrà direttamente a Northvolt AB. A sua volta, il Gruppo Volkswagen acquisirà circa il 20% delle sue quote e avrà un posto nel Consiglio di Amministrazione, con riserva di approvazione da parte delle Autorità antitrust. Inoltre, nel corso dell’anno è pianificata una joint venture al 50% per istituire uno stabilimento di celle batteria da 16 GWh in Europa. Si prevede di costruire la fabbrica in Bassa Sassonia (a Salzgitter), se i requisiti sono soddisfatti, con inizio dei lavori nel 2020. L’avvio della produzione di celle batteria da parte di Volkswagen è programmato per la fine del 2023 o l’inizio del 2024.

MoDo - Scopri la Mobilità di Domani

MoDo.jpg
 

Rapporto sulla Sostenibilità

 
 
 
 
 
 
 
  

Latest news

Potenza di calcolo verde: il Gruppo Volkswagen apre un data center a zero emissioni in Norvegia

19/06/2019
Il Gruppo Volkswagen ha aperto un nuovo data center con impatto neutrale sul clima a Rjukan (Norvegia). La struttura è stata costruita in solo sei mesi in collaborazione con il partner norvegese Green Mountain. In futuro sarà alimentata al 100% con energia idroelettrica, con un risparmio di oltre 5.800 tonnellate di CO2 l’anno, in confronto a un data center che impiega corrente elettrica prodotta in modo tradizionale. La produzione massima di 2.750 kilowatt sarà utilizzata da Volkswagen e Audi per i server altamente performanti, che processeranno progetti ad alta intensità di calcolo. Nello sviluppo di ulteriore capacità di calcolo, il Gruppo Volkswagen si concentra su fattori economici ed ecologici: un data center con impatto neutrale sul clima è già attivo in Islanda.

Il Gruppo Volkswagen avrà una nuova unità operativa dedicata ai software

18/06/2019
Entro il 2025 il Gruppo Volkswagen intende raggruppare più di 5.000 esperti digitali nella nuova divisione “Car.Software” con responsabilità a livello di Gruppo per i software nei veicoli. L’Azienda pianifica di sviluppare internamente molti più software per le auto e per i servizi relativi al veicolo, aumentando la quota dall’attuale 10%, fino ad almeno il 60% entro il 2025. In futuro ci sarà una piattaforma software uniforme con tutte le funzioni di base per tutti i veicoli del Gruppo, costituita dal sistema operativo per veicoli “vw.os” e dal Volkswagen Automotive Cloud. Entro il 2025, tutti i nuovi modelli del Gruppo avranno questa piattaforma. La prima vettura basata su di essa sarà la ID.31), in anteprima mondiale al Salone di Francoforte di quest’anno. Al momento più di 20.000 potenziali acquirenti hanno già effettuato il pre-ordine di questo modello.

Il Gruppo Volkswagen investe in Northvolt AB

12/06/2019
Il Gruppo Volkswagen investe circa 900 milioni di Euro in attività riguardanti le batterie con Northvolt AB. Parte della somma è destinata a una joint venture con il produttore svedese di celle batteria, un’ulteriore parte andrà direttamente a Northvolt AB. A sua volta, il Gruppo Volkswagen acquisirà circa il 20% delle sue quote e avrà un posto nel Consiglio di Amministrazione, con riserva di approvazione da parte delle Autorità antitrust. Inoltre, nel corso dell’anno è pianificata una joint venture al 50% per istituire uno stabilimento di celle batteria da 16 GWh in Europa. Si prevede di costruire la fabbrica in Bassa Sassonia (a Salzgitter), se i requisiti sono soddisfatti, con inizio dei lavori nel 2020. L’avvio della produzione di celle batteria da parte di Volkswagen è programmato per la fine del 2023 o l’inizio del 2024.

I nostri Marchi

logo_audi.png
SEAT logo piccolo.png
SKODA 3D Standard Logo_sRGB.png
 
Questo sito utilizza Cookies, ovvero pacchetti di informazioni che vengono depositati sui dispositivi usati dagli utenti con lo scopo di: agevolare la navigazione all’interno del sito e la sua corretta fruizione; per facilitare l’accesso ai servizi che richiedono l’autenticazione; per fini statistici e per conoscere quali aree del sito sono state visitate. Per una corretta e completa fruizione del presente sito, si consiglia di configurare il browser in modo che accetti la ricezione dei Cookies.
La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione esplicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.
Le configurazioni relative ai Cookies potranno essere modificate in ogni momento cliccando su Cookie Policy o utilizzando il link “ Cookie Policy” in fondo alla pagina.
Accetto