Volkswagen Group Components inizierà la produzione di serie delle stazioni di ricarica mobili e flessibili

La trasformazione di Volkswagen Group Components verso la mobilità elettrica continua a prendere piede. La nuova marca del Gruppo Volkswagen ha annunciato la propria decisione di cominciare la produzione di serie della stazione di ricarica mobile e flessibile a partire dal 2020. Basata sul principio della power bank, può ricaricare fino a quattro veicoli contemporaneamente e può anche essere usata per la conservazione temporanea di energia sostenibile. Sarà prodotta nello stabilimento di produzione componenti di Hannover, in cui la produzione di scambiatori di calore, parte dell’area di business del motore, sarà gradualmente sostituita da quella della e-mobility.
 
Thomas Schmall, CEO di Volkswagen Group Components, ha affermato: “Lo sviluppo dell’infrastruttura di ricarica sarà un fattore chiave del successo della mobilità elettrica. La stazione flessibile di ricarica veloce sviluppata dalla divisione componenti può dare un impulso chiave in questo ambito. Ciò è confermato dall’interesse considerevole dimostrato da potenziali partner. La stazione di ricarica è parte della responsabilità end-to-end che Volkswagen Group Components si sta assumendo per le batterie ad alto voltaggio – dallo sviluppo delle competenze nella produzione di celle, fino al riciclo. Si tratta di una fase fondamentale per l’intero Gruppo. Allo stesso tempo la conversione della produzione di scambiatori di calore ad Hannover darà prospettive sostenibili per il futuro nell’area di business dell’e-mobility”.
 
A partire dal 2020, la produzione di stazioni di ricarica flessibili rimpiazzerà gradualmente quella di scambiatori di calore, facente parte dell’area di business motori e fonderia. La transizione alla mobilità elettrica permetterà di compiere la necessaria trasformazione e contribuirà ad assicurare i posti di lavoro e a rafforzare la situazione finanziaria dello stabilimento componenti di Hannover. Inoltre, il passaggio permetterà l’impiego ottimale delle capacità dei collaboratori della fabbrica. Ad esempio, uno sviluppatore di scambiatori di calore potrà utilizzare il proprio know-how in futuro per lo sviluppo di sistemi di raffreddamento di batterie o l’ottimizzazione della gestione termica.
 
Dal 2018 sviluppatori e progettisti sono stati coinvolti nel guidare il concept delle stazioni flessibili di ricarica veloce. Il progetto pilota comincerà nell’estate 2019 in collaborazione con la città di Wolfsburg. Dal 2020 la produzione delle prime stazioni di ricarica rapida inizierà nello stabilimento di Hannover. Allo stesso tempo, si discuterà della cooperazione con possibili partner. Le previsioni indicano che una domanda considerevole di stazioni di ricarica mobili e flessibili sarà attesa in connessione all’espansione della mobilità elettrica nei prossimi anni.
 
In termini tecnici, la stazione di ricarica è basata sul pacco batterie della piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen ed è pensata per utilizzare i suoi moduli. In seguito darà una seconda vita alle batterie dei veicoli elettrici, che perdono capacità di carica nel tempo. Quando un livello residuo definito è stato raggiunto, sarà sostituita e, se supera una attenta analisi, può essere riutilizzata in una stazione mobile di ricarica.
 
La trasformazione consistente del portfolio prodotti verso la e-mobility è un elemento chiave della strategia di Volkswagen Group Components. Con l’introduzione della stazione di ricarica mobile una quarta fabbrica produrrà componenti per la e-mobility. Nello stabilimento di Braunschweig si sviluppano e producono sistemi di batterie per i veicoli elettrici. Nel Centro di Eccellenza per celle di batterie di Salzgitter, si aggiungerà la produzione di statori e rotori per motori elettrici a partire da metà 2019 e, nella prima parte del 2020, uno stabilimento pilota per lo sviluppo del processo di riciclo di batterie ad alto voltaggio. Nella fabbrica di Kassel si producono motori elettrici per la generazione di veicoli a batteria. Nell’impianto di Hannover il Volkswagen Group Components si concentrerà sull’infrastruttura di ricarica.
 
Volkswagen Group Components
Da gennaio 2019, Volkswagen Group Components è un’unità di business indipendente del Gruppo Volkswagen responsabile dello sviluppo e fabbricazione di componenti strategici per i Brand. Suddivisi in cinque aree di business – motori e fonderia, scatole del cambio e trazione elettrica, telaio, sedili e e-mobility – 80.000 collaboratori lavorano in 61 stabilimenti, per un totale di 47 siti produttivi. Sviluppano e producono componenti per veicoli e lavorano a temi del futuro come infrastrutture di ricarica e riciclo delle batterie, dando un contributo fondamentale e prezioso al Gruppo Volkswagen, alle sue Marche e ai suoi prodotti. Con Volkswagen Group Components, l’Azienda sta rinforzando il proprio fornitore interno di componenti, inclusi motori, scatole del cambio, sistemi di trazione elettrica, sistemi sterzanti e sedili, sfruttando contemporaneamente gli effetti sinergici in modo consistente. Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Thomas Schmall ha dichiarato: “Sulla base del patto per il futuro, abbiamo già ottenuto considerevoli risparmi di costi, per un totale di oltre 750 milioni di Euro nelle fabbriche tedesche dal 2016 alla fine del 2018. Entro il 2025, saremo in grado di incrementare questi effetti positivi sui guadagni fino a un totale di 2 miliardi di Euro”.

MoDo - Scopri la Mobilità di Domani

MoDo.jpg
 

Rapporto sulla Sostenibilità

 
 
 
 
 
 
 
  

Latest news

Potenza di calcolo verde: il Gruppo Volkswagen apre un data center a zero emissioni in Norvegia

19/06/2019
Il Gruppo Volkswagen ha aperto un nuovo data center con impatto neutrale sul clima a Rjukan (Norvegia). La struttura è stata costruita in solo sei mesi in collaborazione con il partner norvegese Green Mountain. In futuro sarà alimentata al 100% con energia idroelettrica, con un risparmio di oltre 5.800 tonnellate di CO2 l’anno, in confronto a un data center che impiega corrente elettrica prodotta in modo tradizionale. La produzione massima di 2.750 kilowatt sarà utilizzata da Volkswagen e Audi per i server altamente performanti, che processeranno progetti ad alta intensità di calcolo. Nello sviluppo di ulteriore capacità di calcolo, il Gruppo Volkswagen si concentra su fattori economici ed ecologici: un data center con impatto neutrale sul clima è già attivo in Islanda.

Il Gruppo Volkswagen avrà una nuova unità operativa dedicata ai software

18/06/2019
Entro il 2025 il Gruppo Volkswagen intende raggruppare più di 5.000 esperti digitali nella nuova divisione “Car.Software” con responsabilità a livello di Gruppo per i software nei veicoli. L’Azienda pianifica di sviluppare internamente molti più software per le auto e per i servizi relativi al veicolo, aumentando la quota dall’attuale 10%, fino ad almeno il 60% entro il 2025. In futuro ci sarà una piattaforma software uniforme con tutte le funzioni di base per tutti i veicoli del Gruppo, costituita dal sistema operativo per veicoli “vw.os” e dal Volkswagen Automotive Cloud. Entro il 2025, tutti i nuovi modelli del Gruppo avranno questa piattaforma. La prima vettura basata su di essa sarà la ID.31), in anteprima mondiale al Salone di Francoforte di quest’anno. Al momento più di 20.000 potenziali acquirenti hanno già effettuato il pre-ordine di questo modello.

Il Gruppo Volkswagen investe in Northvolt AB

12/06/2019
Il Gruppo Volkswagen investe circa 900 milioni di Euro in attività riguardanti le batterie con Northvolt AB. Parte della somma è destinata a una joint venture con il produttore svedese di celle batteria, un’ulteriore parte andrà direttamente a Northvolt AB. A sua volta, il Gruppo Volkswagen acquisirà circa il 20% delle sue quote e avrà un posto nel Consiglio di Amministrazione, con riserva di approvazione da parte delle Autorità antitrust. Inoltre, nel corso dell’anno è pianificata una joint venture al 50% per istituire uno stabilimento di celle batteria da 16 GWh in Europa. Si prevede di costruire la fabbrica in Bassa Sassonia (a Salzgitter), se i requisiti sono soddisfatti, con inizio dei lavori nel 2020. L’avvio della produzione di celle batteria da parte di Volkswagen è programmato per la fine del 2023 o l’inizio del 2024.

MoDo - Scopri la Mobilità di Domani

MoDo.jpg
 

Rapporto sulla Sostenibilità

 
 
 
 
 
 
 
  

Latest news

Potenza di calcolo verde: il Gruppo Volkswagen apre un data center a zero emissioni in Norvegia

19/06/2019
Il Gruppo Volkswagen ha aperto un nuovo data center con impatto neutrale sul clima a Rjukan (Norvegia). La struttura è stata costruita in solo sei mesi in collaborazione con il partner norvegese Green Mountain. In futuro sarà alimentata al 100% con energia idroelettrica, con un risparmio di oltre 5.800 tonnellate di CO2 l’anno, in confronto a un data center che impiega corrente elettrica prodotta in modo tradizionale. La produzione massima di 2.750 kilowatt sarà utilizzata da Volkswagen e Audi per i server altamente performanti, che processeranno progetti ad alta intensità di calcolo. Nello sviluppo di ulteriore capacità di calcolo, il Gruppo Volkswagen si concentra su fattori economici ed ecologici: un data center con impatto neutrale sul clima è già attivo in Islanda.

Il Gruppo Volkswagen avrà una nuova unità operativa dedicata ai software

18/06/2019
Entro il 2025 il Gruppo Volkswagen intende raggruppare più di 5.000 esperti digitali nella nuova divisione “Car.Software” con responsabilità a livello di Gruppo per i software nei veicoli. L’Azienda pianifica di sviluppare internamente molti più software per le auto e per i servizi relativi al veicolo, aumentando la quota dall’attuale 10%, fino ad almeno il 60% entro il 2025. In futuro ci sarà una piattaforma software uniforme con tutte le funzioni di base per tutti i veicoli del Gruppo, costituita dal sistema operativo per veicoli “vw.os” e dal Volkswagen Automotive Cloud. Entro il 2025, tutti i nuovi modelli del Gruppo avranno questa piattaforma. La prima vettura basata su di essa sarà la ID.31), in anteprima mondiale al Salone di Francoforte di quest’anno. Al momento più di 20.000 potenziali acquirenti hanno già effettuato il pre-ordine di questo modello.

Il Gruppo Volkswagen investe in Northvolt AB

12/06/2019
Il Gruppo Volkswagen investe circa 900 milioni di Euro in attività riguardanti le batterie con Northvolt AB. Parte della somma è destinata a una joint venture con il produttore svedese di celle batteria, un’ulteriore parte andrà direttamente a Northvolt AB. A sua volta, il Gruppo Volkswagen acquisirà circa il 20% delle sue quote e avrà un posto nel Consiglio di Amministrazione, con riserva di approvazione da parte delle Autorità antitrust. Inoltre, nel corso dell’anno è pianificata una joint venture al 50% per istituire uno stabilimento di celle batteria da 16 GWh in Europa. Si prevede di costruire la fabbrica in Bassa Sassonia (a Salzgitter), se i requisiti sono soddisfatti, con inizio dei lavori nel 2020. L’avvio della produzione di celle batteria da parte di Volkswagen è programmato per la fine del 2023 o l’inizio del 2024.

I nostri Marchi

logo_audi.png
SEAT logo piccolo.png
SKODA 3D Standard Logo_sRGB.png
 
Questo sito utilizza Cookies, ovvero pacchetti di informazioni che vengono depositati sui dispositivi usati dagli utenti con lo scopo di: agevolare la navigazione all’interno del sito e la sua corretta fruizione; per facilitare l’accesso ai servizi che richiedono l’autenticazione; per fini statistici e per conoscere quali aree del sito sono state visitate. Per una corretta e completa fruizione del presente sito, si consiglia di configurare il browser in modo che accetti la ricezione dei Cookies.
La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione esplicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.
Le configurazioni relative ai Cookies potranno essere modificate in ogni momento cliccando su Cookie Policy o utilizzando il link “ Cookie Policy” in fondo alla pagina.
Accetto