Incontro con gli esperti di IA del Gruppo: “Le macchine pensanti sono cose da film”

I computer o i robot riescono a pensare? Possono avere una coscienza? Quando gli esperti del Data Lab del Gruppo Volkswagen parlano del proprio lavoro sentono spesso domande come queste. Qui, un team internazionale sta lavorando allo sviluppo di programmi di autoapprendimento. In futuro, il loro lavoro di sviluppo potrebbe supportare ancora meglio i Colleghi degli uffici e degli stabilimenti in molti processi aziendali. Una cosa è importante per loro: macchine che riescono a pensare si trovano soltanto a Hollywood, e non nel Data Lab.

“Macchine che riescono a pensare sono solo cose da film e non hanno nulla a che fare con il nostro lavoro” ha affermato Patrick van der Smagt, Direttore della Ricerca sull’Intelligenza Artificiale al Data Lab. “Sviluppiamo algoritmi che imparano in modo indipendente come identificare e predire schemi e regole specifici così da prendere la decisione ottimale”.
 
La chiave è il machine learning oppure, più semplicemente, la capacità di un programma di collegare dati, analizzare interconnessioni e fare previsioni. Ma van der Smagt e il suo team si spingono molto più in là: basano il loro lavoro sulle reti neurali profonde.
 
Per reti neurali di questo tipo gli specialisti del Data Lab combinano l’informatica con la matematica, nello specifico con la teoria delle probabilità. I loro algoritmi apprendono in modo indipendente prendendo in tempo reale la decisione ottimale dal punto di vista matematico, vale a dire la scelta con la più alta probabilità.
 
“Ma l’identificazione di schemi non è un processo di pensiero frutto di riflessione” afferma van der Smagt, che prima di lavorare per il Gruppo è stato ricercatore alla Munich University of Technology per molti anni. “Probabilmente è nella natura umana supporre inconsciamente che questi sistemi possano avere un comportamento umano o addirittura una coscienza. Ma ciò viene interpretato solamente nei sistemi interessati. Un algoritmo apprende valutando i dati con probabilità matematica, niente di più e niente di meno”.
 
Perciò una macchina che riesce a pensare si trova solo nella finzione. Ma perché gli esperti del Data Lab stanno lavorando sul machine learning e su algoritmi che autoapprendono?

“Nell’intera industria c’è un notevole interesse per il machine learning, vista la grande varietà di potenziali applicazioni nei sistemi di autoapprendimento. Perciò raggruppiamo nel Data Lab le conoscenze specifiche disponibili all’interno del Gruppo e otteniamo ulteriore supporto da altri esperti di primo livello” ha affermato Barbara Sichler, che dirige le attività del Data Lab e coordina il trasferimento di know-how alle Marche e alle unità operative del Gruppo.
 
La mission del Data Lab è esplorare le possibilità di applicazione di algoritmi che apprendono in modo indipendente e quindi svilupparle. C’è un’ampia varietà di possibili applicazioni.
 
I sistemi che apprendono riescono, per esempio, ad aiutare gli operatori specializzati a controllare processi di produzione e logistica complessi in modo ancora più efficace. Riescono ad analizzare sviluppi economici complessi con lo scopo di fornire agli esperti in pianificazione di mercato informazioni complete per prendere decisioni. Robot e macchine negli stabilimenti possono imparare a prevedere i propri cicli di manutenzione e informare, quando necessario, chi se ne occupa. I sistemi di apprendimento offrono nuove possibilità di proteggere la circolazione di dati aziendali contro gli hacker. Gli esperti del Data Lab stanno lavorando anche a soluzioni tecniche per offrire ai Clienti nuovi servizi, per esempio le indicazioni nel traffico.
 
Secondo Sichler, è fondamentale che il Data Lab non si isoli dal mondo esterno: “Il lavoro sul futuro digitale non può avere successo se viene effettuato a porte chiuse. Siamo impegnati nella collaborazione con partner del mondo accademico e dell’industria”. Il Data Lab ha stretti legami con atenei, istituti di ricerca e la comunità scientifica di tutto il mondo, e molti degli esperti che lavorano qui sono anche docenti universitari.
 
L’ultima evoluzione è il “Collaboration Space” del Data Lab, creato da Sichler e dal suo team: si tratta di un incrocio fra un’officina e un laboratorio per start-up internazionali completamente dedicato al machine learning. Qui le start-up insegnano ai robot a identificare nuovi schemi di movimento oppure ricercano approcci innovativi per la sicurezza dei dati. Giovani aziende provenienti da Australia, Gran Bretagna e Austria sono già a bordo.
Top Employer Italia 2018
 

Bilancio

 
 
 
 
 
 
 
 

Navigator 2018

 
 
 
 
 
 

Shift. Il Magazine sulla Sostenibilità del Gruppo

 
 
 
 
 
 
 
 

Rapporto sulla Sostenibilità

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Latest news

Il Gruppo Volkswagen procede in modo forte e sistematico con l’offensiva elettrica in Cina

11/07/2018
Il Gruppo Volkswagen espande le proprie ottime relazioni commerciali nella Repubblica Popolare Cinese. Come parte della quinta consultazione fra il governo cinese e quello tedesco, Volkswagen Group China ha firmato una lettera di intenti con il Gruppo FAW, partner di lunga data nelle joint venture, e con il China Intelligent and Connected Vehicles (Pechino) Research Institute Co. Ltd. (ICV). Gli accordi comprendono le aree della mobilità elettrica, della connettività, dei servizi di mobilità e della guida autonoma. Il giorno precedente Volkswagen Group China e le Case automobilistiche JAC e SEAT avevano firmato una lettera di intenti sottolineando il loro impegno per la e-mobility. Lo scopo delle partnership è di alimentare in modo forte e sistematico l’ampia offensiva elettrica del Gruppo e di applicare le nuove tecnologie insieme ai partner cinesi.

Il Gruppo Volkswagen intensifica l’impegno per la mobilità elettrica in Cina

10/07/2018
Volkswagen Group China, Anhui Jianghuai Automobile Group Corp., Ltd. (JAC) e SEAT hanno firmato un Memorandum of Understanding alla presenza della Cancelliera tedesca Angela Merkel e del Premier cinese Li Keqiang a Berlino. Insieme istituiranno un nuovo centro di ricerca e sviluppo con un focus sullo sviluppo di veicoli elettrici, connettività e tecnologie di guida autonoma, così come una competitiva piattaforma per veicoli alimentati a batteria (BEV). SEAT entrerà nel mercato cinese entro il 2020/2021. Si tratta di un passo importante per rafforzare la collaborazione fra i due Paesi e per supportare Volkswagen Group China nel diventare leader nel campo della mobilità elettrica.

La mega-fabbrica del Gruppo Volkswagen a Foshan rafforza la strategia per l’elettrico in Cina

25/06/2018
Con la costruzione di una seconda fabbrica, la capacità di produzione del sito produttivo passerà da 300.000 a 600.000 veicoli all’anno. Ad aprile il primo Volkswagen T-Roc prodotto da FAW-Volkswagen ha lasciato le linee di assemblaggio: insieme all’Audi Q2L, la cui produzione comincerà entro la fine del 2018, sarà un tassello fondamentale all’interno di un segmento SUV particolarmente dinamico.
Top Employer Italia 2018
 

Bilancio

 
 
 
 
 
 
 
 

Navigator 2018

 
 
 
 
 
 

Shift. Il Magazine sulla Sostenibilità del Gruppo

 
 
 
 
 
 
 
 

Rapporto sulla Sostenibilità

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Latest news

Il Gruppo Volkswagen procede in modo forte e sistematico con l’offensiva elettrica in Cina

11/07/2018
Il Gruppo Volkswagen espande le proprie ottime relazioni commerciali nella Repubblica Popolare Cinese. Come parte della quinta consultazione fra il governo cinese e quello tedesco, Volkswagen Group China ha firmato una lettera di intenti con il Gruppo FAW, partner di lunga data nelle joint venture, e con il China Intelligent and Connected Vehicles (Pechino) Research Institute Co. Ltd. (ICV). Gli accordi comprendono le aree della mobilità elettrica, della connettività, dei servizi di mobilità e della guida autonoma. Il giorno precedente Volkswagen Group China e le Case automobilistiche JAC e SEAT avevano firmato una lettera di intenti sottolineando il loro impegno per la e-mobility. Lo scopo delle partnership è di alimentare in modo forte e sistematico l’ampia offensiva elettrica del Gruppo e di applicare le nuove tecnologie insieme ai partner cinesi.

Il Gruppo Volkswagen intensifica l’impegno per la mobilità elettrica in Cina

10/07/2018
Volkswagen Group China, Anhui Jianghuai Automobile Group Corp., Ltd. (JAC) e SEAT hanno firmato un Memorandum of Understanding alla presenza della Cancelliera tedesca Angela Merkel e del Premier cinese Li Keqiang a Berlino. Insieme istituiranno un nuovo centro di ricerca e sviluppo con un focus sullo sviluppo di veicoli elettrici, connettività e tecnologie di guida autonoma, così come una competitiva piattaforma per veicoli alimentati a batteria (BEV). SEAT entrerà nel mercato cinese entro il 2020/2021. Si tratta di un passo importante per rafforzare la collaborazione fra i due Paesi e per supportare Volkswagen Group China nel diventare leader nel campo della mobilità elettrica.

La mega-fabbrica del Gruppo Volkswagen a Foshan rafforza la strategia per l’elettrico in Cina

25/06/2018
Con la costruzione di una seconda fabbrica, la capacità di produzione del sito produttivo passerà da 300.000 a 600.000 veicoli all’anno. Ad aprile il primo Volkswagen T-Roc prodotto da FAW-Volkswagen ha lasciato le linee di assemblaggio: insieme all’Audi Q2L, la cui produzione comincerà entro la fine del 2018, sarà un tassello fondamentale all’interno di un segmento SUV particolarmente dinamico.

I nostri Marchi

logo_audi.png
SEAT logo piccolo.png
SKODA 3D Standard Logo_sRGB.png
 
Questo sito utilizza Cookies, ovvero pacchetti di informazioni che vengono depositati sui dispositivi usati dagli utenti con lo scopo di: agevolare la navigazione all’interno del sito e la sua corretta fruizione; per facilitare l’accesso ai servizi che richiedono l’autenticazione; per fini statistici e per conoscere quali aree del sito sono state visitate. Per una corretta e completa fruizione del presente sito, si consiglia di configurare il browser in modo che accetti la ricezione dei Cookies.
La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione esplicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.
Le configurazioni relative ai Cookies potranno essere modificate in ogni momento cliccando su Cookie Policy o utilizzando il link “ Cookie Policy” in fondo alla pagina.
Accetto