Audi insieme ad Enel e al Comune di Cortina per lo sviluppo della mobilità elettrica

Lo sviluppo dei servizi dedicati alla mobilità elettrica e la creazione di una infrastruttura di ricarica capillare. A un mese dall’annuncio Enel e Audi Italia tornano a Cortina per illustrare ulteriori dettagli dell’accordo che prevede soluzioni specifiche dedicate a chi acquisterà la nuova Audi e-tron, primo SUV 100% elettrico, direttamente presso la rete dei concessionari del Brand dei quattro anelli. Inoltre, per rendere più semplice e senza preoccupazioni la vita di chi guida un’auto elettrica, Enel e il Comune di Cortina hanno siglato un accordo per l’installazione di colonnine di ricarica pubbliche nel territorio comunale; rendendo Cortina una delle prime amministrazioni ad aderire al Piano nazionale infrastrutturale presentato a novembre presso l’autodromo di Vallelunga dal Gruppo elettrico.
 
“Siamo contenti di essere di nuovo a Cortina per proseguire a raccontare il nostro impegno per lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia – afferma Francesco Venturini, responsabile Enel X. “L’accordo con Audi Italia permetterà a chi acquisterà un’auto elettrica di sottoscrivere e organizzare tutte le operazioni per l’installazione di una infrastruttura di ricarica privata parlando con un unico interlocutore. Inoltre, sarà possibile fare il pieno di energia anche presso una delle colonnine di ricarica pubbliche che installeremo a Cortina grazie all’accordo col Comune ampezzano. Infine il nostro piano infrastrutturale prevede il potenziamento della rete di ricarica elettrica extraurbana che consentirà sempre più facilmente all’auto elettrica di raggiungere Cortina dalle maggiori città italiane. Insieme alla Fondazione Cortina 2021 avvieremo una serie di iniziative concrete per favorire gli spostamenti a bordo di veicoli elettrici e continuare a sviluppare l’infrastruttura di ricarica in vista dei Campionati Mondiali di Sci Alpino 2021”.
 
“Il percorso verso la mobilità a zero emissioni attraverso l’impiego della tecnologia elettrica è irreversibile ed Audi ne sarà protagonista grazie ad un investimento senza precedenti che prevede un piano di elettrificazione di 20 modelli nel corso dei prossimi 7 anni - ha dichiarato Fabrizio Longo, Direttore Audi Italia. “Entro pochi mesi introdurremo Audi e-tron, la prima vettura dei quattro anelli totalmente elettrica che ridefinirà il concetto di SUV premium a trazione integrale. Per rendere la nuova tecnologia effettivamente fruibile dal Cliente abbiamo ritenuto indispensabile sviluppare un’infrastruttura ed un programma di servizi dedicato. Da qui, l’accordo con Enel che consentirà di accedere alla tecnologia elettrica senza doversi preoccupare dell’accesso alla rete di ricarica. Un accordo che ha preso vita non casualmente a Cortina, dove Audi è partner di località e della Fondazione Cortina 2021 per contribuire fattivamente assieme ad Enel al piano di elettrificazione della mobilità urbana in previsione dell’appuntamento con i Campionati Mondiali di Sci Alpino“.
 
L’accordo tra Enel e Audi Italia permetterà di offrire un pacchetto completo di servizi e infrastruttura di ricarica privata disponibile presso la rete dei concessionari della casa automobilistica a clienti privati, piccole aziende o professionisti, che acquisteranno la nuova Audi e-tron dal prossimo autunno. In particolare, verranno offerti i servizi relativi alla verifica delle condizioni per l’installazione di una wallbox di ricarica privata, al supporto per la richiesta di aumento potenza, oltre alla fornitura e installazione di una wallbox di nuova concezione. In aggiunta, ogni cliente Audi e-tron avrà la possibilità di accedere all’infrastruttura di ricarica pubblica di Enel, attraverso un profilo dedicato sulla “App e-go ricarica”: una soluzione chiavi in mano, integrata ed elettrica.
 
Grazie all’accordo tra Enel e il Comune di Cortina sarà possibile utilizzare anche le colonnine di ricarica pubbliche, quick e fast, che verranno installate nella località ampezzana. L’allargamento dell’infrastruttura di ricarica alla più importante località sciistica d’Italia oltre ad ampliare la possibilità di utilizzo delle e-car anche fuori dall’ambiente urbano, permetterà di crescere l’offerta dei servizi turistici anche a coloro che guidano elettrico.
 
“Siamo molto contenti e orgogliosi di essere uno dei primi comuni italiani ad aver aderito al Piano nazionale per la realizzazione di una infrastruttura di ricarica dei veicoli elettrici capillare lanciato dall’Enel – afferma Gianpietro Ghedina, Sindaco Cortina D’Ampezzo. “Per Cortina si tratta di un’occasione che dimostra ancora una volta il nostro impegno per la tutela della natura e in particolare dell’ambiente montano per rendere il nostro Comune sempre più sostenibile. Siamo sicuri che questo accordo proseguirà anche nei prossimi anni con l’obiettivo di realizzare una mobilità quasi totalmente sostenibile in vista dei Campionati Mondiali di Sci Alpino 2021”.
 
Nell’ambito del Gruppo Enel è nata Enel X, la società dedicata allo sviluppo della mobilità elettrica e dei servizi digitali per Clienti, città, aziende e Pubblica amministrazione. Per favorire la diffusione della mobilità a emissioni zero in Italia, Enel ha lanciato un piano nazionale per l’installazione delle infrastrutture di ricarica: circa 7 mila colonnine entro il 2020 per arrivare a 14 mila nel 2022 Il programma prevede una copertura capillare in tutte le Regioni italiane e prevede che già nel 2018 vengano installate oltre 2.500 infrastrutture di ricarica distribuite su tutto il territorio nazionale.
 
Nell’ambito del Piano rientra anche il progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries) co-finanziato dalla Commissione Europea a cui partecipa la stessa Audi insieme con altri costruttori, che prevede l’installazione entro ottobre 2018 di 180 punti di ricarica veloce lungo le tratte extraurbane italiane. Le prime 43 colonnine Fast installate permettono di percorrere, tra le altre, la tratta Roma-Milano, Milano-Torino, Milano-Genova e l’asse Roma-Firenze Bologna Modena Ferrara a bordo di un’auto elettrica.
Top Employer Italia 2018
 

Bilancio

 
 
 
 
 
 
 
 

Navigator 2018

 
 
 
 
 
 

Shift. Il Magazine sulla Sostenibilità del Gruppo

 
 
 
 
 
 
 
 

Rapporto sulla Sostenibilità

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Latest news

La mega-fabbrica del Gruppo Volkswagen a Foshan rafforza la strategia per l’elettrico in Cina

25/06/2018
Con la costruzione di una seconda fabbrica, la capacità di produzione del sito produttivo passerà da 300.000 a 600.000 veicoli all’anno. Ad aprile il primo Volkswagen T-Roc prodotto da FAW-Volkswagen ha lasciato le linee di assemblaggio: insieme all’Audi Q2L, la cui produzione comincerà entro la fine del 2018, sarà un tassello fondamentale all’interno di un segmento SUV particolarmente dinamico.

Il Gruppo Volkswagen definisce la nuova struttura: le Marche assumono responsabilità per area

22/06/2018
Il Gruppo Volkswagen prosegue il riallineamento strutturale della propria organizzazione. In futuro le Marche di volume assumeranno il ruolo di guida trasversale al Gruppo in specifiche regioni del mondo. Il CEO Herbert Diess afferma: “Distribuiamo le responsabilità; ciò significa che in futuro sarà possibile prendere decisioni in modo più decentralizzato e che il Consiglio di Amministrazione potrà concentrarsi su questioni strategiche generali. Facendo così, rendiamo il Gruppo Volkswagen più veloce, snello ed efficiente”.

Il CEO del Gruppo Volkswagen Diess in Israele: colloqui politici e incontri con start-up innovative

22/06/2018
Uno dei primi viaggi all’estero nel ruolo di CEO del Gruppo Volkswagen ha portato Herbert Diess in Israele. Oltre a incontrare il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu, Diess si è recato in visita al Memoriale sull’Olocausto Yad Vashem; successivamente si sono svolti colloqui con rappresentanti delle start-up israeliane e confronti con i CEO di Gett e Mobileye su servizi di mobilità innovativi e guida autonoma.
Top Employer Italia 2018
 

Bilancio

 
 
 
 
 
 
 
 

Navigator 2018

 
 
 
 
 
 

Shift. Il Magazine sulla Sostenibilità del Gruppo

 
 
 
 
 
 
 
 

Rapporto sulla Sostenibilità

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Latest news

La mega-fabbrica del Gruppo Volkswagen a Foshan rafforza la strategia per l’elettrico in Cina

25/06/2018
Con la costruzione di una seconda fabbrica, la capacità di produzione del sito produttivo passerà da 300.000 a 600.000 veicoli all’anno. Ad aprile il primo Volkswagen T-Roc prodotto da FAW-Volkswagen ha lasciato le linee di assemblaggio: insieme all’Audi Q2L, la cui produzione comincerà entro la fine del 2018, sarà un tassello fondamentale all’interno di un segmento SUV particolarmente dinamico.

Il Gruppo Volkswagen definisce la nuova struttura: le Marche assumono responsabilità per area

22/06/2018
Il Gruppo Volkswagen prosegue il riallineamento strutturale della propria organizzazione. In futuro le Marche di volume assumeranno il ruolo di guida trasversale al Gruppo in specifiche regioni del mondo. Il CEO Herbert Diess afferma: “Distribuiamo le responsabilità; ciò significa che in futuro sarà possibile prendere decisioni in modo più decentralizzato e che il Consiglio di Amministrazione potrà concentrarsi su questioni strategiche generali. Facendo così, rendiamo il Gruppo Volkswagen più veloce, snello ed efficiente”.

Il CEO del Gruppo Volkswagen Diess in Israele: colloqui politici e incontri con start-up innovative

22/06/2018
Uno dei primi viaggi all’estero nel ruolo di CEO del Gruppo Volkswagen ha portato Herbert Diess in Israele. Oltre a incontrare il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu, Diess si è recato in visita al Memoriale sull’Olocausto Yad Vashem; successivamente si sono svolti colloqui con rappresentanti delle start-up israeliane e confronti con i CEO di Gett e Mobileye su servizi di mobilità innovativi e guida autonoma.

I nostri Marchi

logo_audi.png
SEAT logo piccolo.png
SKODA 3D Standard Logo_sRGB.png
 
Questo sito utilizza Cookies, ovvero pacchetti di informazioni che vengono depositati sui dispositivi usati dagli utenti con lo scopo di: agevolare la navigazione all’interno del sito e la sua corretta fruizione; per facilitare l’accesso ai servizi che richiedono l’autenticazione; per fini statistici e per conoscere quali aree del sito sono state visitate. Per una corretta e completa fruizione del presente sito, si consiglia di configurare il browser in modo che accetti la ricezione dei Cookies.
La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione esplicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.
Le configurazioni relative ai Cookies potranno essere modificate in ogni momento cliccando su Cookie Policy o utilizzando il link “ Cookie Policy” in fondo alla pagina.
Accetto