La storia di VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A.


gumpert.jpgSe VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. è un’affermata realtà commerciale, Consociata italiana del Gruppo Volkswagen (e distributore degli autoveicoli Volkswagen, Audi, SEAT, ŠKODA e Volkswagen Veicoli Commerciali) buona parte del merito è di Gerhard Richard Gumpert, fondatore e primo presidente della Società, che nacque con il nome “Autogerma S.p.A.”. Giunto in Italia nel 1940 come segretario di legazione dell’Ambasciata di Germania, si innamorò a tal punto del nostro Paese e della sua gente, da prodigarsi prima in favore delle popolazioni colpite dalla guerra.

Già nel 1951 Gumpert importò le prime Volkswagen e nel 1954, ratificato il contratto come importatore generale di autoveicoli Volkswagen in Italia, fondò la Autogerma. Obiettivo: vendere il Maggiolino, unico modello allora prodotto dalla Casa di Wolfsburg.


maggiolino.jpg


Comunque convinto che più della vendita contasse soprattutto l’assistenza, Gumpert costituì una vera e propria rete commerciale e di assistenza, cercando e scegliendo personalmente - uno per uno - i primi Concessionari, con lunghi viaggi da un capo all’altro della penisola.

La metà degli Anni ‘60 ha visto due importanti momenti di crescita della Autogerma, la realizzazione nel 1965 del magazzino centrale di ricambi a Verona e, nel 1966, la ratifica del contratto come importatore generale di autoveicoli Audi NSU in Italia.

Negli anni successivi, l’Azienda ha conosciuto uno sviluppo deciso e con l’inizio degli anni Settanta altre novità hanno movimentato la vita della Autogerma. Innanzitutto, nel 1973 ci fu la trasformazione in Società per Azioni, importatrice per l’Italia di Volkswagen, Audi, NSU e Porsche. Poi, l’anno successivo, è stata la volta del trasferimento da Bologna a Verona e dell’unificazione delle Reti commerciali Volkswagen e Audi.

Già dai primi anni ‘80 i dati di vendita hanno iniziato a raggiungere livelli da record. Per la verità, già nel 1970 la Autogerma ha consegnato in Italia ben 81.997, vetture ma è del 1981 il traguardo delle 100.000 unità Volkswagen e Audi vendute in un anno. Nel 1985 la Società è diventata al 100% la Consociata italiana della Volkswagen AG, mentre l’ascesa delle vendite ha portato a un altro record nel 1989: 208.386 auto vendute fra Volkswagen e Audi, con una quota di mercato dell’8,8%.

Nel 1990, la quota di mercato della Autogerma ha superato per la prima volta il 10% (241.718 vetture) e l’anno successivo, che ha visto anche la creazione della Società Fingerma (Servizi Finanziari, oggi ribattezzata Volkswagen Bank), le vetture vendute sono state 250.000 e la quota di mercato 10,3%. La costituzione della Società Škoda Italia e l’inizio della costruzione della nuova sede, hanno caratterizzato il 1992 assieme alla commercializzazione di oltre 300.000 vetture Volkswagen, Škoda e Audi (12,3% del mercato).

Due anni più tardi, ci sono stati altri avvenimenti molto importanti per la Autogerma. Dopo il trasloco nella nuova sede – quella attuale – che comprende anche il grande Centro Distribuzione Ricambi con superficie di 52.000 metri quadrati, sono state incorporate le Società Škoda Italia e SEAT Italia.

Nel 1996 l’Azienda ha ottenuto la certificazione ISO 9002.

Dal 1° gennaio 2007, la Autogerma ha assunto una nuova e più forte denominazione: VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Il nuovo nome è stato concepito al fine di rappresentare appieno la dimensione internazionale di un’Azienda che, in più di cinquanta anni di storia, ha saputo inanellare numerosi successi sia in termini di vendite, sia in termini di quote di mercato, crescendo costantemente anche nel settore dell’occupazione, con un numero di Collaboratori che si attesta oggi attorno alle 1.000 unità. La realtà veronese, appartenente al Gruppo Volkswagen, maggior Costruttore automobilistico in Europa e tra i primi tre al mondo, è in grado di attrarre, grazie al suo multinazionale e promettente contesto, anche coloro che desiderino intraprendere una carriera internazionale nel settore automobilistico.

MoDo - Scopri la Mobilità di Domani

MoDo.jpg
 

Rapporto sulla Sostenibilità

 
 
 
 
 
 
 
  

Latest news

Potenza di calcolo verde: il Gruppo Volkswagen apre un data center a zero emissioni in Norvegia

19/06/2019
Il Gruppo Volkswagen ha aperto un nuovo data center con impatto neutrale sul clima a Rjukan (Norvegia). La struttura è stata costruita in solo sei mesi in collaborazione con il partner norvegese Green Mountain. In futuro sarà alimentata al 100% con energia idroelettrica, con un risparmio di oltre 5.800 tonnellate di CO2 l’anno, in confronto a un data center che impiega corrente elettrica prodotta in modo tradizionale. La produzione massima di 2.750 kilowatt sarà utilizzata da Volkswagen e Audi per i server altamente performanti, che processeranno progetti ad alta intensità di calcolo. Nello sviluppo di ulteriore capacità di calcolo, il Gruppo Volkswagen si concentra su fattori economici ed ecologici: un data center con impatto neutrale sul clima è già attivo in Islanda.

Il Gruppo Volkswagen avrà una nuova unità operativa dedicata ai software

18/06/2019
Entro il 2025 il Gruppo Volkswagen intende raggruppare più di 5.000 esperti digitali nella nuova divisione “Car.Software” con responsabilità a livello di Gruppo per i software nei veicoli. L’Azienda pianifica di sviluppare internamente molti più software per le auto e per i servizi relativi al veicolo, aumentando la quota dall’attuale 10%, fino ad almeno il 60% entro il 2025. In futuro ci sarà una piattaforma software uniforme con tutte le funzioni di base per tutti i veicoli del Gruppo, costituita dal sistema operativo per veicoli “vw.os” e dal Volkswagen Automotive Cloud. Entro il 2025, tutti i nuovi modelli del Gruppo avranno questa piattaforma. La prima vettura basata su di essa sarà la ID.31), in anteprima mondiale al Salone di Francoforte di quest’anno. Al momento più di 20.000 potenziali acquirenti hanno già effettuato il pre-ordine di questo modello.

Il Gruppo Volkswagen investe in Northvolt AB

12/06/2019
Il Gruppo Volkswagen investe circa 900 milioni di Euro in attività riguardanti le batterie con Northvolt AB. Parte della somma è destinata a una joint venture con il produttore svedese di celle batteria, un’ulteriore parte andrà direttamente a Northvolt AB. A sua volta, il Gruppo Volkswagen acquisirà circa il 20% delle sue quote e avrà un posto nel Consiglio di Amministrazione, con riserva di approvazione da parte delle Autorità antitrust. Inoltre, nel corso dell’anno è pianificata una joint venture al 50% per istituire uno stabilimento di celle batteria da 16 GWh in Europa. Si prevede di costruire la fabbrica in Bassa Sassonia (a Salzgitter), se i requisiti sono soddisfatti, con inizio dei lavori nel 2020. L’avvio della produzione di celle batteria da parte di Volkswagen è programmato per la fine del 2023 o l’inizio del 2024.

MoDo - Scopri la Mobilità di Domani

MoDo.jpg
 

Rapporto sulla Sostenibilità

 
 
 
 
 
 
 
  

Latest news

Potenza di calcolo verde: il Gruppo Volkswagen apre un data center a zero emissioni in Norvegia

19/06/2019
Il Gruppo Volkswagen ha aperto un nuovo data center con impatto neutrale sul clima a Rjukan (Norvegia). La struttura è stata costruita in solo sei mesi in collaborazione con il partner norvegese Green Mountain. In futuro sarà alimentata al 100% con energia idroelettrica, con un risparmio di oltre 5.800 tonnellate di CO2 l’anno, in confronto a un data center che impiega corrente elettrica prodotta in modo tradizionale. La produzione massima di 2.750 kilowatt sarà utilizzata da Volkswagen e Audi per i server altamente performanti, che processeranno progetti ad alta intensità di calcolo. Nello sviluppo di ulteriore capacità di calcolo, il Gruppo Volkswagen si concentra su fattori economici ed ecologici: un data center con impatto neutrale sul clima è già attivo in Islanda.

Il Gruppo Volkswagen avrà una nuova unità operativa dedicata ai software

18/06/2019
Entro il 2025 il Gruppo Volkswagen intende raggruppare più di 5.000 esperti digitali nella nuova divisione “Car.Software” con responsabilità a livello di Gruppo per i software nei veicoli. L’Azienda pianifica di sviluppare internamente molti più software per le auto e per i servizi relativi al veicolo, aumentando la quota dall’attuale 10%, fino ad almeno il 60% entro il 2025. In futuro ci sarà una piattaforma software uniforme con tutte le funzioni di base per tutti i veicoli del Gruppo, costituita dal sistema operativo per veicoli “vw.os” e dal Volkswagen Automotive Cloud. Entro il 2025, tutti i nuovi modelli del Gruppo avranno questa piattaforma. La prima vettura basata su di essa sarà la ID.31), in anteprima mondiale al Salone di Francoforte di quest’anno. Al momento più di 20.000 potenziali acquirenti hanno già effettuato il pre-ordine di questo modello.

Il Gruppo Volkswagen investe in Northvolt AB

12/06/2019
Il Gruppo Volkswagen investe circa 900 milioni di Euro in attività riguardanti le batterie con Northvolt AB. Parte della somma è destinata a una joint venture con il produttore svedese di celle batteria, un’ulteriore parte andrà direttamente a Northvolt AB. A sua volta, il Gruppo Volkswagen acquisirà circa il 20% delle sue quote e avrà un posto nel Consiglio di Amministrazione, con riserva di approvazione da parte delle Autorità antitrust. Inoltre, nel corso dell’anno è pianificata una joint venture al 50% per istituire uno stabilimento di celle batteria da 16 GWh in Europa. Si prevede di costruire la fabbrica in Bassa Sassonia (a Salzgitter), se i requisiti sono soddisfatti, con inizio dei lavori nel 2020. L’avvio della produzione di celle batteria da parte di Volkswagen è programmato per la fine del 2023 o l’inizio del 2024.

I nostri Marchi

logo_audi.png
SEAT logo piccolo.png
SKODA 3D Standard Logo_sRGB.png
 
Questo sito utilizza Cookies, ovvero pacchetti di informazioni che vengono depositati sui dispositivi usati dagli utenti con lo scopo di: agevolare la navigazione all’interno del sito e la sua corretta fruizione; per facilitare l’accesso ai servizi che richiedono l’autenticazione; per fini statistici e per conoscere quali aree del sito sono state visitate. Per una corretta e completa fruizione del presente sito, si consiglia di configurare il browser in modo che accetti la ricezione dei Cookies.
La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione esplicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.
Le configurazioni relative ai Cookies potranno essere modificate in ogni momento cliccando su Cookie Policy o utilizzando il link “ Cookie Policy” in fondo alla pagina.
Accetto